Il quotidiano online del food retail
Aggiornato al
Kebhouze, il brand supportato da Gianluca Vacchi ha già raggiunto i 17 punti vendita
Kebhouze, il brand supportato da Gianluca Vacchi ha già raggiunto i 17 punti vendita
Information
Sviluppo rete

Kebhouze formato centro commerciale, terza apertura a Roma

Information
- Kebhouze kebab - Kebhouze Gianluca Vacchi

Dopo aver aperto punti vendita in tutta Italia - e a Ibiza - la catena di kebab Made in Italy Kebhouze apre il suo terzo punto vendita nella Capitale. Il nuovo store sorge all’interno del Centro commerciale Porta di Roma. L’inaugurazione è prevista per sabato 19 novembre alle ore 12:00 al secondo piano dello shopping center, a pochi passi dall’uscita del cinema presente all’interno del centro.

Da 0 a 17 punti vendita in meno di un anno.

In questo modo, il marchio ideato da Oliver Zon con il supporto dell'imprenditore Gianluca Vacchi raggiunge i 17 punti vendita in 8 città diverse. Una crescita vertiginosa raggiunta in meno di un anno grazie a un'idea chiara: "Intendiamo creare per il kebab un punto di riferimento per clienti in termini di qualità e affidabilità, grazie allo sviluppo della prima catena con un marchio riconosciuto in questo settore merceologico. Il kebab di Kebhouze è stato concepito proprio con la prospettiva di rendere questo tipo di street food una scelta quotidiana per tutti i tipi di persona e di palato. Ci siamo resi conto che nei nostri locali si siedono le une accanto alle altre persone in giacca e cravatta in pausa pranzo dall’ufficio, ragazzi, famiglie, studenti e anche persone più adulte”, ha spiegato Zon. 

Kebhouze rilancia il kebab: 4 versioni disponibili.

Già dal suo nome, d'altronde, il proposito di Kebhouze è chiaro: con la Z che strizza l’occhio alla Gen Z ma non solo, l’ampia scelta in menù posiziona la catena come una vera e propria “casa del kebab”. Infatti, a differenza della grande maggioranza dei kebab store, qui il cliente può scegliere tra ben 4 tipi diversi di kebab: di pollo italiano e certificato Halal per permettere anche alla clientela di fede musulmana di provarlo; di black angus irlandese, una novità assoluta, per un’esperienza di vera carne di manzo con taglio di qualità; di vitello e tacchino italiano, certificato Halal, per un sapore più simile a quello della tradizione; plant based in collaborazione con Planted, che produce sostituitvi della carne a base di proteine di piselli. 

Nel menu non c'è solo il kebab.

Oltre a essere servito nella classica piadina, da Kebhouze è possibile gustare la carne kebab nella versione burger o nella versione bowl a base riso o insalata. Una sezione a parte è dedicata al pollo fritto, in versione nuggets di pollo o vegani, e alle patatine fritte e onion rings. Non mancano i dolci, con pancake e Nutella bun.Oltre al servizio in store o take away, Kebhouze è presente su tutte le piattaforme di delivery per la consegna a domicilio come Glovo, Deliveroo, Just Eat e Uber Eats.

       
    Il sito EdizioniDMh50

ristorazionemoderna.it

- Copyright © 2022 Edizioni DM Srl - Via Andrea Costa, 2 - 20131 Milano | P. IVA 08954140961 - Tutti i diritti riservati | Credits