Il quotidiano online del food retail
Aggiornato al
Il report annuale di Glovo: healthy food in crescita del 38% a livello globale
Il report annuale di Glovo: healthy food in crescita del 38% a livello globale
Information
News

Glovo, un anno di delivery: food, spesa a domicilio e boom dei fiori

Information
- Glovo delivery - Glovo ordini - Glovo food delivery

Dall'ultimo rapporto Glovo Delivered 2022 emerge che i consumatori di tutto il mondo si affidano sempre di più al delivery. Non solo per il food, ma anche per altre piccole esigenze della giornata. Una traccia dei trend emergenti e delle consolidate abitudini che secondo Glovo stanno caratterizzando il delivery. Come il podio dei cibi più ordinati dai ristoranti partner: hamburger, pizza e poke. E quello del carrello della spesa: frutta e verdura, macelleria. 

Su Glovo, Italia protagonista: si ordina di sabato, soprattuto poke. 

Guardando gli ordini effettuati sulla piattaforma spagnola di delivery multi-categoria nel corso del 2022, a livello mondiale la cucina americana occupa il gradino più alto del podio, seguita subito dopo da quella italiana e da quella healthy, vera novità di quest’anno con una crescita del 38% rispetto all’anno passato. Gli italiani prediligono il sabato per ordinare la cena dai propri ristoranti preferiti, con il maggior picco di consumo che si registra tra le 19 e le 20. Tra i piatti, il poke ha sperimentato l’incremento maggiore con ordini che hanno superato il 60% rispetto al 2021. Altra curiosità, l’Italia è il primo Paese per consumo del poke, il 48% degli ordini di questo piatto a livello globale sono infatti eseguiti in Italia.

Spesa a domicilio per 2,5 milioni di utenti.

Oltre il food delivery, oltre due milioni e mezzo di utenti hanno effettuato ordini spesa direttamente sull’app di Glovo, permettendo una crescita del 76% a livello mondiale e del +177% in Italia. Questo grazie anche alla rete di oltre 115 magazzini urbani distribuiti nelle grandi città (di cui 15 solo in Italia). Frutta e verdura hanno registrato un’ottima performance (+287% di aumento degli ordini rispetto al 2021), rafforzando il messaggio di una cucina "sana" che prende sempre più piede. Altro reparto che ha incrementato in modo significativo le richieste è quello della macelleria (+78% rispetto al 2021).

L'approccio multi-categoria di Glovo funziona: boom dei fiori.

Ma la vera conferma arriva dall'approccio anima multi-categoria scelto da Glovo e sempre più apprezzato dai clienti. Come dimostra il caso dei fiori (+46% rispetto al 2021) che raggiungono il loro picco nelle ricorrenze (San Valentino, Festa della Mamma, Festa della Donna), grazie anche all’aumento dei luoghi da cui i clienti possono ordinarli (+206%). Rispetto al 2021, sono 1.200 in più i negozi da cui i clienti possono ordinare il secondo prodotto più venduto della categoria anything, i cosmetici, che hanno fatto registrare un aumento degli ordini del 410%, seguiti dalla categoria elettronica che incrementa sia gli ordini (+329%) sia i partner da cui i prodotti possono essere acquistati (+525).

Il trend degli ordini programmati.

Il 2022 ha evidenziato un nuovo trend, quello degli ordini programmati, che rispetto al 2021 incrementano del 161%, mettendo l’Italia in cima alla classifica dei Paesi in cui Glovo opera, con il 37% degli ordini programmati effettuati proprio nella nostra penisola. Crescono del 47% gli utenti che si affidano al servizio Prime di Glovo, l’abbonamento mensile che consente di eliminare i costi di consegna, confermando una fidelizzazione dei consumatori nei confronti della piattaforma.

Curiosità dal mondo del delivery Glovo.

Non poteva poi mancare il ranking degli ordini più strani. In Polonia un rider ha consegnato al cliente un orologio da polso con una microcamera nascosta; in Marocco, un bambino doveva assolutamente segnare il suo gol più importante e ha chiesto ai genitori di farsi arrivare una rete da calcio (misure 127x24x11cm); in Italia lo chef aveva lasciato a casa i vestiti e così ha ordinato una divisa da cuoco su Glovo. E per la serie, “chi bella vuole apparire, qualche follia deve concepire”, a Milano è stato fatto un ordine contenente prodotti per la pelle e i capelli dal valore di 1.137 euro.

ALTRI ARTICOLI

Da sinistra, Paolo Dalla Mora (ideatore di Engine) e Aldino Marzorati (ceo di Illva Saronno Holding)

Illva Saronno completa l'acquisizione del gin biologico Engine

La multinazionale italiana del beverage Illva Saronno Holding punta sul Made in Italy e completa l'acquisizione di Engine, etichetta di gin biologico. L'operazione conferma la stretegia di diversificazione messa in atto dall'azienda lombarda, conosciuta nel mondo degli spirits grazie a Disaronno, e il progressivo coinvolgimento nel progetto della…
Il sistema Dish Pos di Metro Services che integra gestione del punto vendita, ordini e pagamenti

Metro Italia lancia Dish Pos, software per il self ordering integrato

Accelerare la digitalizzazione delle attività di ristorazione grazie a un unico software integrato è l'obiettivo di Metro Italia che ha lanciato Dish Pos. Si tratta di un innovativo sistema di cassa digitale specificamente progettato per soddisfare le esigenze del settore Horeca nella gestione degli ordini, la comunicazione tra sala e cucina e i…
Con le basi Pinsami Ambient Professional i locali del fuoricasa hanno una soluzione in più per arricchire il menu

Pinsami lancia le basi Ambient Professional per l'Horeca

Per una Pasqua diversa, ma sempre all'insegna del gusto, da Pinsami arrivano le basi Ambient Professional ideate per estendere il menu dei locali Horeca. Si tratta di una soluzione in grado di accontentare le esigenze e la ricerca di novità dei clienti, ottimizzando tempi di preparazione e food cost.
Il nuovo CdA allargato di Excellence, società di importatori e distributori fine wine&spirits per l'Horeca

I distributori e importatori Excellence diventano società di capitali

Nuovo capitolo per Excellence Srl SIDI Società Italiana Distributori e Importatori che cambia forma giuridica, nome e consiglio di amministrazione per crescere. Questo l'avvio di un nuovo progetto che riunisce un gruppo di imprese ora società di capitali. Un'evoluzione necessaria "che identifica e fotografa in modo più coerente lo stato dell'arte…
Chiara Camerini Porzi, in Burger King Restaurant Italia dal 2019, ora promossa chief operating officer

Burger King Restaurant Italia promuove Chiara Camerini Porzi a COO

Burger King Restaurants Italia, società controllata dal Gruppo QSRP, master franchisee del brand Usa, nomina Chiara Camerini Porzi come chief operanting officer. Il nuovo incarico rientra in un percorso di consolidamento dell’azienda nel mercato italiano, una crescita confermata anche dall’apertura di 34 nuovi ristoranti nel corso del 2023, e una…
       
    Il sito EdizioniDMh50

Logo Ristorazione Moderna


ristorazionemoderna.it

- Copyright © 2024 Edizioni DM Srl - Via Andrea Costa, 2 - 20131 Milano | P. IVA 08954140961 - Tutti i diritti riservati | Credits