Il quotidiano online del food retail
Aggiornato al
Uno scatto di Mapic 2024
Uno scatto di Mapic 2024
Information
News

Mapic, l'appello dei centri commerciali: "Più condivisione sui dati"

Information
- Mapic Italy centri commerciali - Mapic Italy retail real estate - Mapic Italy eventi

In occasione di Mapic Italy (il 22 e 23 maggio a Milano), Cncc e Nomisma hanno presentato una survey sull'evoluzione degli acquisti nei centri commerciali. La ricerca dal titolo Le strategie dei tenant in risposta all’evoluzione del comportamento d’acquisto nei centri commerciali ha messo in evidenza il potere aggregante dei mall (circa 1.274 i poli commerciali presenti sul territorio nazionale con 40.700 negozi che registrano 1,9 miliardi di presenze annue), il loro ruolo nel costruire una vera esperienza omnicanale e la possibilità data dalle shopping destination di sperimentare nuovi format e iniziative lato brand. 

L'indagine Cncc-Nomisma: i brand chiedono più servizi ed esperienze.

L'indagine, svolta tra gennaio e marzo 2024 e presentata durante l'ultima kermesse sul mercato retail real estate, ha coinvolto un campione di 10 aziende (per il food retail c'è Roadhouse) che operano complessivamente attraverso 18 brand e gestiscono circa 4.500 punti vendita sul territorio italiano, con una presenza nei centri commerciali variabile tra il 30% e il 60% del totale dei loro negozi. Dalle loro risposte sono arrivate importanti indicazioni sul ruolo dei shopping center per il commercio al dettaglio: circa il 28% delle aziende sottolinea la capacità di aggregazione e di attrazione dei clienti generata dai centri commerciali; inoltre, per l’11% delle aziende intervistate, la strategia applicata nei punti vendita situati nei mall influenza quella dei negozi di altra tipologia (high street e/o stand alone). Interessante anche quanto emerge dall’indagine sulle abitudini d’acquisto, con l’omnichannel che, pur essendosi affermato come una modalità di distribuzione ormai consuetudinaria, è da leggersi però come uno strumento che favorisce il retail fisico. Infatti, sempre più brand attribuiscono importanza al canale online non solo per le vendite effettuate digitalmente (che rappresentano oggi circa il 10% delle vendite totali di ciascuno dei brand intervistati), ma soprattutto come vetrina ed espediente per attirare i clienti in negozio, che conferma quindi il suo ruolo di canale dominante nell’esperienza di acquisto. "Le nostre interviste hanno messo in luce, in maniera particolare, l’importanza dell’online sul fronte comunicativo e informativo dei brand, con clienti oramai definitivamente omnicanale, che continuano tuttavia a preferire il negozio fisico per finalizzare gli acquisti. Per fare fronte a nuovi comportamenti d’acquisto e consumatori sovrastimolati dall’offerta e dalle campagne promozionali di nuovi brand e prodotti, le aziende vedono nelle gallerie commerciali grandi opportunità, legate alla capacità attrattiva e aggregativa di questi luoghi, che dovrebbero, secondo i tenant, incrementare ulteriormente l’offerta di servizi a latere dell’offerta commerciale", ha commentato Luca Dondi Dall’Orologio, ceo di Nomisma. Alla domanda su quali servizi dovrebbero offrire i centri commerciali per rispondere in maniera efficiente ed efficace ai bisogni e alle esigenze dei clienti, la maggioranza delle aziende intervistate rimarca la centralità del fattore esperienziale, quindi la presenza di servizi come ad esempio cinema, palestre, musei, aule universitarie, oltre al più tradizionale shopping; importanti anche i collegamenti per raggiungere le strutture e l’offerta della ristorazione.

L'importanza dei dati per il rapporto tenat-landlord.

Infine, un aspetto sempre più cruciale per aumentare l’attrattività dei centri commerciali è la condivisione delle informazioni tra tenant e landlord, che può consentire di sviluppare proposte sempre più personalizzate attraverso una maggiore profilazione della clientela target. A tal proposito, tutti i soggetti intervistati si dichiarano interessati a ricevere dati (ad esempio su affluenze, fasce orarie degli accessi e valori economici degli altri retailer), con l’obiettivo di raffrontarsi con le altre attività, ma anche di implementare strategie comuni in un’ottica collaborativa. Allo stesso tempo, però, non tutte le aziende risultano immediatamente disponibili a condividere con regolarità i dati di CRM/profilazione della propria clientela con il centro commerciale. Sebbene la maggior parte di essi si dichiari in principio favorevole, tale disponibilità però risulta subordinata a determinate condizioni.

mapic italy 2024 nomisma 1

 

Roberto Zoia (Cncc): "Centri commerciali essenziale per lo sviluppo dei brand".

Con questa indagine, "ci si è voluti focalizzare sulle aziende e sui brand con cui esse operano, per riflettere come migliorare le dinamiche relazionali nei mall, al fine di crescere assieme in termini economici e di business ma anche di trasparenza reciproca - ha affermato Roberto Zoia, presidente del Cncc - Dai risultati emerge, da un lato, che il format centro commerciale continua a essere valido e importante per lo sviluppo dei brand, a conferma del ruolo ancora primario del retail fisico negli acquisti dei consumatori, che viene semmai supportato dalle potenzialità dell’online ma non certo sostituito. Dall’altro, la sempre maggiore consapevolezza della necessità di collaborare per rendere i nostri mall delle destinazioni interessanti e utili per il cliente finale, oltre che piacevoli da frequentare. Sarà, quindi, fondamentale mettere sempre di più a fattor comune i dati e le informazioni raccolte sulle abitudini d’acquisto della clientela, per creare strategie che rendano i centri commerciali non solo punti di riferimento per lo shopping, ma anche per il tempo libero e per le altre esigenze in continuo mutamento delle persone". 

ALTRI ARTICOLI

Una delle nuove ricette Alice Pizza pensate per l'estate 2024

Alice Pizza, pronto il menu estivo con due proposte vegetariane

Cambio menu da Alice Pizza dove si inaugura "Un’estate a colori": da giugno a fine settembre arrivano nuove pizze romane al taglio ideali per la stagione. Si tratta di ricette studiate con cura e passione nell'Accademia di Alice, il cuore della progettazione di ogni nuova versione. Fils rouge: ingredienti freschi e gustosi, con qualche variante…
Un terminale Solo Lite di SumUp all'opera

SumUp lancia il Pos Solo Lite, ideale per il food retail in mobilità

Arriva anche in Italia l'ultima innovazione hardware targata SumUp nel segmento dei sistemi di pagamento: il Pos Solo Lite progettato per le piccole imprese. Una soluzione conveniente, portatile, affidabile e di facile utilizzo al costo una tantum di 39 euro e una piccola commissione su tutte le transazioni.
Match Tonic Water, l'ingrediente di Compagnai dei Caraibi per i mocktail estivi

L'estate di Compagnia dei Caraibi con le nuance di Match Tonic Water

La stagione estiva si prepara a entrare nel vivo e Compagnia dei Caraibi rinnova il catalogo con Match Tonic Water, sintesi di gusto, qualità e sostenibilità. Quattro etichette di ronica che diventano protagoniste di una listadi mocktail ispirati ai semi delle carte, passatempo estivo per eccellenza, che rievoca momenti di relax e convivialità.
La pizza Rainbow pensata da Cocciuto per celebrare il mese del Pride

Cocciuto celebra il mese del Pride con la pizza Rainbow

Giugno è il mese dedicato alla celebrazione del Pride e per l'occasione Cocciuto ha deciso di presentare una pizza ad hoc in aggiunta al suo menu: la Rainbow. Un'iniziativa che conferma la sensibilità dell'insegna per le tematiche sociali. Il nome stesso e il payoff “La qualità in testa” stanno proprio a incarnare l’ostinazione nel raggiungere il…
Parmacotto e Regusto hanno stretto una partnership per la gestione delle eccedenze alimentari

Parmacotto Group, stop allo spreco alimentare con le donazioni Regusto

Un progetto mirato per la gestione responsabile degli alimenti lungo tutta la catena produttiva è stato messo in atto da Parmacotto Group insieme a Regusto. Si tratta di un'iniziativa finalizzata non solo alla riduzione degli sprechi, ma anche alla promozione di pratiche eco-friendly lungo tutta la catena di produzione e distribuzione.
       
    Il sito EdizioniDMh50

Logo Ristorazione Moderna


ristorazionemoderna.it

- Copyright © 2024 Edizioni DM Srl - Via Andrea Costa, 2 - 20131 Milano | P. IVA 08954140961 - Tutti i diritti riservati | Credits